Aman Venice Gallery Care's 2022

Care's 2022

CARE’s on Tour

Dalla mobilità individuale alla responsabilità sociale


Ogni anno CARE’s si conferma l’evento che offre un’anteprima sul futuro del settore enogastronomico: sostenibile e in perfetta armonia con l’ambiente.


Trovare modi sempre innovativi di salvare il pianeta significa ripensare ogni volta CARE’s nelle sue modalità, dimensioni e spazi. Quest’anno nasce infatti CARE’s on Tour: un viaggio itinerante che parte da Venezia per poi approdare a Brunico e Salina, tre territori italiani diversi per esigenze, gastronomia e arte. La prima tappa di questo viaggio è Venezia, dove dal 14 al 16 ottobre gli ospiti hanno vissuto un’esperienza immersiva alla scoperta dei territori italiani, arricchita da dibattiti e panorami irripetibili.

Venezia

Per la sua ottava edizione, il progetto ideato dai due fondatori Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti è stato realizzato con una formula inedita: un viaggio itinerante che ci porta a conoscere tre territori italiani, diversi per esigenze, gastronomia e arte. Protagonista indiscussa è la sostenibilità, valore che lega in modo indissolubile Audi e CARE’s, entrambe impegnate nello sviluppo di soluzioni green per il domani.


Dal 14 al 16 ottobre, Venezia è stato lo scenario mozzafiato in cui la cucina dialoga con la moda, la storia, l’arte e l’innovazione, secondo una visione ecosostenibile e d’avanguardia. 14 chef provenienti da paesi diversi sono pronti per guidarci alla scoperta di sapori locali e autentici e raggiungere insieme un traguardo sostenibile.

Niederkoler e Longo Care's 2022

La prima tappa è Venezia, incredibile città lagunare che quotidianamente affronta numerose sfide per via della sua posizione geografica d’eccezione. Circondato dall’atmosfera affascinante della città dei canali e dell’arte, nasce Cook The Lagoon, il menu che combina la filosofia sostenibile di Norbert Niederkofler con la ricercatezza e la creazione di una degustazione esclusiva che premia stagionalità e regionalità.


Il primo CARE’s Talk, alla Casa dell’Ortolano della Cerosa, è l’occasione per approfondire tematiche fortemente attuali, come quella della sostenibilità energetica. Dopo l’introduzione di Paolo Ferretti, co-founder del Care’s, al dibattito partecipano Walther Huber, founder dell’Istituto per Innovazioni Tecnologiche Bolzano, Fabrizio Longo, Brand Director di Audi Italia, Stefan Verhoven, Global Manager di Miele Netherlands e Global Head of Sustainability, Andrea Visentin, ideatore di Radici Future 2030 - Festival della sostenibilità, dell’economia circolare e dell’etica d’impresa e Alberto Favero, Ceo di Baxi. Il primo speech sarà anche l’occasione per esporre il progetto energetico ambizioso di Federico Giudiceandrea, Presidente uscente di Assoimprenditori e attuale Presidente di Südtiroler Wirtschaftsring.

È un momento di confronto sulle trasformazioni in atto e su quali possibili soluzioni un player come Audi può realizzare attraverso la reingegnerizzazione dei propri processi.


Infatti, in questo periodo di forti istanze che richiamano l’attenzione sull’esigenza da parte del singolo – individuo o azienda – al cambiamento, Audi conferma la sua attitudine pioneristica all’innovazione e prosegue nella trasformazione ridefinendo la propria responsabilità nell’incidere sull’evoluzione sociale.


Questo è reso possibile grazie all’impegno del Brand nell’accelerare lo sviluppo di un ecosistema che comprende progetti diversificati che, proprio come Care’s, testimoniano una spiccata sensibilità verso la cultura del cambiamento, e che portano avanti, tra gli altri, la consapevolezza e il rispetto del territorio.


CARE’s proseguirà verso nuove tappe come Plan de Corones, in provincia di Brunico, dal 3 al 5 marzo, per affrontare temi quali la tutela del territorio e il riutilizzo attraverso l’economia circolare, e Salina, punta di diamante dell’arcipelago eoliano in Sicilia, dal 25 al 27 maggio, che offrirà lo spunto per riflettere sull’importanza dell’acqua e sull’uso delle risorse naturali.