myAudi
08 Nuovo data center in Norvegia.jpg

Potenza di calcolo verde

GoTOzero: la nuova scommessa per il futuro della mobilità.

Audi in armonia con il Gruppo Volkswagen mette in campo obiettivi e risorse per salvaguardare l’ambiente.

Un ulteriore passo avanti verso la sostenibilità.

Le misure adottate per la tutela dell’ambiente da parte della Casa dei quattro anelli e di tutto il Gruppo Volkswagen ora si radunano sotto la nuova mission ambientale goTOzero con la quale viene compiuto un ulteriore passo avanti verso la sostenibilità e la mobilità del futuro. La direzione era già chiara con il progetto “TOGETHER - Strategy 2025+”, ma l’obiettivo ora è diventare ancor più un’azienda improntata alla sensibilità. Il focus dunque è tutto su temi ambientali che assumono sempre più un’importanza decisiva per il futuro della società.

L’importanza di una politica ambientale autentica.

In una recente dichiarazione, Oliver Blume, Membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo con responsabilità per la tutela ambientale, ha affermato: “Con la nuova politica ambientale il Gruppo sta indirizzando in modo chiaro se stesso e i propri stakeholder. I nostri sforzi per migliorare nella protezione dell’ambiente riguardano l’intero ciclo del prodotto; dallo sviluppo, produzione e operatività fino al riciclo dei veicoli. Coinvolgiamo anche i fornitori: solo insieme possiamo raggiungere i nostri obiettivi”. Per entrare nello specifico, è interessante scoprire come la mission ambientale del Gruppo comprenda quattro campi di azione. Le quattro aree di interesse riguardano il cambiamento climatico, le risorse, la qualità dell’aria e la compliance ambientale.


Fare business rispettando l’ambiente.

Limitare al massimo le emissioni di anidride carbonica è uno dei principali obiettivi della politica da sempre espressa da Audi e di cui goTOzero è la quintessenza. Lo scopo è quello di arrivare a un bilancio neutrale in termini di CO2 entro il 2050. Nella mission ambientale spicca, infatti, l’affermazione: “Per tutti i nostri prodotti e per tutte le nostre soluzioni di mobilità aspiriamo a minimizzare l’impatto ambientale lungo l’intero ciclo di vita - dall’estrazione delle materie prime fino a fine vita - per mantenere intatti gli ecosistemi e generare un impatto positivo sulla società”.

Campi d’azione.

L’interesse di Audi in relazione all’ambiente è da sempre in armonia con quello di tutto il Gruppo che, per quanto riguarda goTOzero, si concentra su quattro campi d’azione principali. Primo e imprescindibile è il cambiamento climatico: il Gruppo si impegna a rispettare l’Accordo di Parigi delle Nazioni Unite per la protezione del clima. Entro il 2025, prevede di ridurre le emissioni di gas serra nell’intero ciclo di vita delle vetture e dei veicoli commerciali leggeri del 30% rispetto al 2015. L’Azienda inoltre contribuisce in modo attivo al passaggio alle energie rinnovabili nelle quali ripone una solida fiducia. Altro campo d’azione importante è quello delle risorse attraverso la promozione di approcci all’economia circolare nelle aree che riguardano materiali, energia e acqua. Un modo piuttosto lungimirante di ottimizzare le risorse stesse. Un aspetto che sta particolarmente a cuore ad Audi e a tutto il Gruppo, inoltre, è senz’altro quello della qualità dell’aria.



La mobilità elettrica è uno dei passaggi più importanti a livello locale. Per quanto riguarda infine la compliance ambientale, in termini di integrità, il Gruppo Volkswagen - attraverso l’operatività del suo fiore all’occhiello Audi -punta a diventare un esempio di azienda moderna e trasparente migliorando e monitorando sistemi di gestione che considerino l’impatto ambientale. Uno dei propositi, in questa ottica, è lanciare sul mercato più di 70 nuovi veicoli elettrici entro il 2028. È già operativa invece l’offerta di elettricità green ai propri clienti tramite la consociata Elli.