Q4 e-tron - sterzo tecnologico

L’innovazione dello sterzo nei modelli Audi.

Il futuro nelle vostre mani.

Lo sterzo è un elemento fondamentale nella definizione del carattere delle vetture Audi. Le parole chiave sono reattività, maneggevolezza e precisione, al fine di stabilire un feeling perfetto tra l’auto e il suo conducente e assicurare la massima sicurezza. Il tutto grazie a sensori e tecnologie innovative studiate per adattarsi perfettamente alle caratteristiche di ogni singolo modello. La corona del volante è molto più di un semplice strumento funzionale alla guida: è l’interfaccia che unisce l’uomo e la macchina ed è diventata nel tempo una vera e propria centrale di comando che permette di gestire comunicazione, infotainment e comfort.

gli sterzi che han fatto la storia di Audi

Una storia fatta di avanguardia.

In origine, il volante era sviluppato in maniera rudimentale e pensato al solo scopo di stabilire la direzione del veicolo. Negli anni, l’innovazione ha permesso di passare dal servosterzo idraulico, introdotto negli anni ’80, alla struttura in acciaio e in seguito a materiali compositi che hanno poi inglobato l’airbag. Nello stesso periodo hanno debuttato le integrazioni di comandi multifunzionali, con un focus sempre maggiore sulle dimensioni, l’inclinazione e il design.

interni Sline

Audi Q4 e-tron – la prossima generazione di volanti.

La massima espressione dell’evoluzione in materia è rappresentata dallo sterzo dei SUV compatti 100% elettrici Q4 e-tron e Q4 e-tron Sportback, in grado di integrare fino a 18 funzioni gestibili mediante comandi touch, tecnologia condivisa con il sistema infotainment MMI touch. Le aree in corrispondenza delle razze superiori sono retroilluminate, mentre la corona è per la prima volta “tagliata”: un dettaglio che conferisce alla vettura un look futuristico.

Audi sistemi di sterzo 001

Massima sicurezza alla guida.

Numerosi sistemi di assistenza alla guida forniscono supporto attraverso interventi allo sterzo. La tecnologia Hands On Detection (HOD) consente il riconoscimento della presa al volante e avverte tramite stimoli visivi e acustici se registra un’assenza di contatto per 15 secondi. L’adaptive cruise assist regola la distanza dal veicolo che precede tramite lievi azioni correttive al volante, mantenendo la vettura al centro della corsia, mentre l’assistenza al mantenimento della corsia genera un feedback tattile in caso di mancata attivazione degli indicatori di direzione.

Articoli correlati