myAudi
Q4 Sportback

Audi Q4 e-tron - inizia la produzione carbon neutral

Nel primo stabilimento della storia della Casa dei quattro anelli, a Zwickau in Germania, è iniziata la produzione di Audi Q4 e-tron. Ed è come un ritorno alle origini ma con uno sguardo ben fisso al futuro della mobilità. Il SUV compatto a elettroni è infatti dotato della piattaforma modulare elettrica MEB del Gruppo Volkswagen e abbina le dimensioni di un modello compatto a un’abitabilità di categoria superiore.

La sintonia multimarca. La nuova Audi Q4 e-tron verrà realizzata nella stessa linea di Volkswagen ID.4 e di un ulteriore, futuro modello Volkswagen. I 1.400 collaboratori di Volkswagen Sassonia hanno iniziato la produzione del SUV compatto a elettroni che, grazie alla piattaforma modulare elettrica MEB del Gruppo Volkswagen, garantisce un’abitabilità di categoria superiore. Oltre cento collaboratori Audi hanno affiancato i colleghi Volkswagen per preparare al meglio l’entrata in produzione della vettura, spaziando dalla pianificazione della logistica allo sviluppo tecnico, incluso il controllo qualità. Gli stampi per la carrozzeria provengono tutti dalle officine Audi. Peter Kössler, Membro del Board per la produzione e la logistica di Audi AG, ha dichiarato: “La collaborazione multimarca a Zwickau è dimostrazione dell'enorme potenziale insito nelle sinergie tra i Brand del Gruppo Volkswagen. L’inizio puntuale della produzione di Audi Q4 e-tron è prova dell’eccezionale lavoro di squadra tra Audi e Volkswagen. Una collaborazione che valorizza ulteriormente il carattere della vettura. Il nuovo SUV elettrico compatto soddisferà i Clienti Audi grazie alla straordinaria qualità costruttiva e alla spiccata fruibilità quotidiana”. E il Dr. Stefan Loth, Direttore Generale di Volkswagen Sassonia, afferma: “Con l'inizio della produzione di Audi Q4 e-tron, il sito Volkswagen di Zwickau diviene a tutti gli effetti uno stabilimento multimarca. Un nuovo capitolo nella prestigiosa storia dell'industria automobilistica sassone".

Fascino senza eguali. Il design di Audi Q4 e-tron costituisce una vera sfida quanto a precisione degli accoppiamenti e pulizia delle linee. I tecnici Audi di Ingolstadt e Neckarsulm - specialisti nella progettazione degli utensili e delle catene di montaggio - sono stati coinvolti sin dalle prime fasi.

Una storia nella Storia. Zwickau rappresenta per la Casa dei quattro anelli un ritorno a un passato glorioso: nel sito sassone, nel 1909, nacque infatti la prima fabbrica Audi. Lo stabilimento Volkswagen, convertito integralmente alla produzione di veicoli a elettroni, è parte integrante dell’offensiva elettrica del Gruppo. Da novembre 2020, oltre 200 collaboratori Audi, per lo più giovani, sono stati assegnati a Volkswagen Sassonia per dare vita a un “hub di risorse umane” che consentisse, nell’arco di dodici mesi, di rafforzarne le competenze in materia di mobilità e zero emissioni.

Progetti di primavera e oltre. Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron è stata svelata in veste definitiva a metà aprile. Un altro tassello dell’offensiva elettrica dei quattro anelli. Entro il 2025, Audi potrà contare su oltre venti modelli a zero emissioni ed espanderà ulteriormente la gamma plug-in hybrid. I principali siti produttivi Audi, ovvero Ingolstadt e Neckarsulm, sono destinati alla conversione elettrica. A partire dal 2022, il primo modello a elettroni basato sulla piattaforma PPE (Premium Platform Electric), sviluppata congiuntamente a Porsche, verrà realizzato a Ingolstadt.

Carbon neutral. Lo stabilimento di Zwickau soddisfa del tutto il fabbisogno energetico mediante fonti rinnovabili e dispone di un impianto di cogenerazione a elevata efficienza. Audi sta concordando molteplici misure con i fornitori per ridurre ulteriormente le emissioni dell’intero ciclo di vita delle auto, inclusa la fase terminale, quando le batterie del SUV compatto verranno riciclate o riutilizzate per lo stoccaggio statico d’energia.

Articoli correlati