myAudi
A1910806 medium

Audi 2020: nasce una joint venture per la produzione di batterie

Focus sulle batterie grazie a un accordo tra il gruppo Volkswagen e Northvolt.

Audi |1/7/2020

Wolfsburg/Stoccolma. Una buona notizia sul tema delle batterie in casa Audi: il gruppo Volkswagen AG e Northvolt AB hanno costituito di recente una joint venture al 50% per la realizzazione di una fabbrica per le batterie agli ioni di litio. L’inizio dei lavori per la costruzione dello stabilimento produttivo a Salzgitter (Bassa Sassonia) è previsto per il 2020 grazie a un accordo risalente a giugno. L’avvio della produzione è programmato per fine 2023/ inizio 2024, con una capacità annuale iniziale pari a 16 GWh. Una parte dei circa 900 milioni di Euro investiti dal Gruppo Volkswagen confluirà ora nella joint venture, mentre un’altra parte andrà direttamente a Northvolt.


La mobilità elettrica al centro dell’accordo. Il tema della mobilità del futuro è molto acceso per la Casa dei quattro anelli ed è importante in quest’ottica il fatto che il Gruppo Volkswagen abbia ricevuto circa il 20% delle quote del produttore di batterie svedese. Inoltre, il gruppo ha un posto nel Consiglio di Sorveglianza. Stefan Sommer, membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen con Responsabilità per gli Approvvigionamenti e membro del Consiglio di Sorveglianza di Northvolt AB, ha commentato: “La cella batteria è il componente fondamentale per la mobilità elettrica. Per questo il Gruppo Volkswagen e Northvolt stanno spingendo la produzione efficiente di celle in Europa per accelerare le attività congiunte sulle batterie. Con la costituzione della joint venture e la costruzione di una fabbrica per la produzione di celle batteria a Salzgitter, già pianificata, daremo un contributo decisivo nell’affermare la fondamentale tecnologia delle celle batteria anche in Germania”.

Produzione e sostenibilità: un binomio che Audi incarna da sempre. Fredrik Hedlund, CEO della nuova joint venture e in precedenza Chief Strategy Officer di Northvolt, ha dichiarato: “Costruire una gigafactory in Germania insieme al Gruppo Volkswagen consente a Northvolt di incrementare ulteriormente la capacità produttiva di celle batteria sostenibili, con un’impronta di CO2 minima. Ciò avrà un impatto significativo sull’elettrificazione in Europa”.

Una visione produttiva proiettata nel futuro. Nell’ambito della strategia di elettrificazione, dal 2025 il solo Gruppo Volkswagen avrà un fabbisogno annuale di oltre 150 gigawatt ora in Europa - e anche in Asia sarà sullo stesso livello. Il Gruppo prevede di lanciare circa 70 nuovi modelli elettrici nei prossimi dieci anni. Di conseguenza, il numero previsto di veicoli costruiti sulle piattaforme elettriche del Gruppo nel prossimo decennio crescerà a 22 milioni. Il Gruppo Volkswagen investirà quindi oltre 30 miliardi di Euro, entro il 2023, nell’elettrificazione della flotta. La diffusione dell’e-mobility è un elemento importante sulla strada verso un bilancio neutrale in termini di CO2 dell’Azienda, un obiettivo che il Gruppo Volkswagen intende raggiungere entro il 2050 in tutti gli ambiti, dalla produzione all’amministrazione, attraverso un programma globale di decarbonizzazione. Il Gruppo è pienamente impegnato per raggiungere i target fissati dagli Accordi sul Clima di Parigi. E Audi sarà una punta di diamante in questa crescita.

Articoli correlati